Petit Clocher du Tacul (3682 m). Parete sud. Si accede dal canale fra la Chandelle e il Trident che si raggiunge dal Rifugio Torino traversando alla Combe Maudit (1 ora). Si sale il canale sul lato destro orografico per un centinaio di metri con possibilità di protezioni su roccia.

Tunnel Surprise. Alla base della parete parte da una fessura sottile che, ad oggi, è a sinistra della sosta a fix di Stelle e Tempeste con cui ha il secondo tiro in comune, però con uscita a sinistra verso la fessura del tetto a "Z", che supera. La successiva slot sale direttamente sopra la sosta con spettacolare esposizione. Le lunghezze successive perdono di intensità fino al buco e alla cima. Discesa in doppia su Stelle e Tempeste. Materiale: 8 rinvii, cordini, cams doppi da 0.4 a 2 pollici, 1 cam 3 pollici. Stelle e Tempeste. Sale la fessura diedro sulla destra della placconata di base (sosta a fix). Il secondo tiro esce a destra, il terzo sale dritto su placca e spigolo arrotondato per finire su esile fessura di dita (muschio!). Dalla sosta a sinistra poi fessure fino in cima. Bridwell Crack. Dalla sosta del terzo tiro delle precedenti si traversa a destra in orizzontale poi su scaglie fino alla sosta sotto la fessura di 40 metri.

Petit Clocher du Tacul (3682 m). South face. From the Combe Maudit glacier (1 hour from Torino hut) the couloir between La Chandelle and Trident has to be climbed on its right side (100m). Tunnel Surprise. At the base of the face it starts with a thin crack on the left of the fix anchors of Stelle e Tempeste. The routes share the second pitch, keep the left at the end to the cracks of the "Z" roof. The following pitch is the super slot. Last few pitches to the hole and the top. Stelle e Tempeste. The start belay is fixed on the right side of the base. After the second common pitch it goes right under a rounded face which ends in a thin crack. Under the TS slot keep left and climb a crack series to the top. Bridwell Crack. From the belay after 3rd pitch of the previous routes traverse right face and climb to the belay (10 m) at the base of the 40 meters crack

Mont Blanc Clocher du Tacul
torna
clocher du tacul, topografia di profiterole

Di fronte alla Cresta della Brenva, verso nord, c’è il Mont Blanc du Tacul con tutti i suoi satelliti, una chiosa di silouettes di granito spettacolari. Esposte prevalentemente da est a sud-ovest brillano nel sole dall’alba al tramonto. La facilità dell’approccio ha fatto si che negli anni innumerevoli linee di scalata siano state tracciate. Noi li seguiamo da sinistra a destra, scendendo il Cirque Maudit. La prima parete è quella del Clocher du Tacul (m 3853), esposta a sud-ovest. Salendo il ghiacciaio la parete è defilata alla vista, ma poi si apre a sinistra del Pilastro Rosso del Clocher. La si raggiunge in un’ora e mezzo dal rifugio Torino.

Facing the Brenva Arete, on the northern side of Combe Maudit, is the Clocher of Mont Blanc du Tacull (3853 m) with its south-west wall. The approach needs one hour and 30 minutes walking from Torino hut.

Petit Clocher du Tacul (3682 m). E' uno dei satelliti più trascurati del Tacul, nascosto da ogni lato da altri più importanti. Il lato nord-est da sul canale che scarica sulla terminale del Grand Cap, il versante sud è incastrato fra la Chandelle e il Trident. Nel 1967 Stuffer e Perrod tracciarono un itinerario per arrivare in cima intuendo però uno dei punti significativi della parete, il tetto a zeta, che sarebbe poi stato il passo chiave dei successivi salitori, più di 40 anni dopo, Dudas e Laurent, con Tunnel Surprise. Un anno ancora e Oviglia e Giorda, ignari di Tunnel Surprise, tracciano Stelle e Tempeste, su una linea quasi indipendente viste le tracce di chiodatura. Ciliegia sulla torta Bassanini e Camurri vedono e scalano Bridwell Crack, a destra della slot di Tunnel Surprise, fessura perfetta di 40 metri.

Petit Clocher du Tacul (3682 m). It is a hidden satellite of Mont Blanc du Tacul, between Chandelle and Trident. The south face was climbed first by Perrod and Stuffer in 1967. Their "Z" roof was climbed also by Dudas and Laurent in 2010 climbing Tunnel Surprise, the first modern line with a spectacular slot. In a short time Oviglia and Giorda climbed an indipendent (but 2nd pitch) but parallel route (Stelle e Tempeste). Finally Bassanini and Camurri completed the streight line with the perfect Bridwell Crack.

Mont Blanc Petit Clocher du Tacul

Profiterole è una delle vie del Clocher, scalata classica di media difficoltà, fra le meglio accessibili anche per il passaggio della terminale. E’ scarsamente attrezzata, la discesa in doppia lungo la via fino alla sesta sosta, se invece si arriva sulla cima del Clocher la discesa si effettua lungo Borithon. Materiale: 10 rinvii, cordini, due serie di cams (0,5-0,75-1-2-3 pollici).
Guardando la parete il Pilastro del Clocher è sul lato destro, già a ridosso della Chandelle.
Profiterole is one of the classic climbs of the Clocher in the mid grade range. It is poorly equipped, the rappel on the route is possible from 6th belay, after from the top rappelling Borithon. Stuff: 10 qd, slings, cams (twice all:0.5-0.75-1-2-3 inches).

L'Ivresse des Latitudes. L'attacco originale è a sinistra del Pilier Rouge ma la morfologia del ghiacciaio consiglia di partire a fianco di Kousmine. L'Ivresse des Latitudes. The recent glacier conditions suggest the start near Kousmine instead of the left original start.

Kousmine. Sale al centro della parete del pilastro. Il passaggio della terminale non è sempre agevole ed esige cautela, poi una buona terrazza introduce alla parete. Scalata di fessura assai sostenuta e atletica specie nella parte superiore.Kousmine lies in the middle of the wall. The terminal crevasse is often wide and difficult, then a big ledge leads to the route. Strenuous jam crack climb in the upper part.

Empire State Building. Poco a destra di Kousmine è più difficile, famosa la sua fessura a incastro di mano del quarto tiro. Un gioiello.Empire State Building. It starts at right of Kousmine, a bit more difficult but super! The hand crack of 4th pitch is a must.

Boivin route 1981. Fra Kousmine e Empire, traccia la linea più logica alla parete. A destra, nel 4° tiro, la Gio-variation: passa il primo chiodo poi traversa a destra face fino al fondo del diedro strap. Dulfer di dita fin sotto una tasca, poi allungo a una lama fino in sosta. 7b. 1 cam grigio + 1 verde, 1 Alien giallo + 1 verde. Un RP in posto.